XCondividi su Facebook
XCondividi su Twitter
XCondividi su Google Plus
XCondividi su Linkedin
7Condividi su Facebook
14Condividi su Twitter
3Condividi su Google Plus
10Condividi su Linkedin

L’arte del Fotomontaggio

la realizzazione di fotomontaggi non è più un mistero come in passato, il termine Photoshop è entrato nel vocabolario di tutti anche grazie all’uso, a volte eccessivo, nel ritocco fotografico per ricreare corpi perfetti dove madre natura o il chirurgo non hanno potuto fare di meglio.

Creatività e Produzione

Ma i fotomontaggi riescono sempre a stupire grazie alla fantasia che sta nella mente dei creativi, che va ad aggiungersi alle capacità di utilizzo dei software utili a creare dei veri e propri capolavori digitali.
Oggi non mi limito a mostrarvi una serie di fotomontaggi, ma vi presento un un progetto completo di pre-produzione pubblicato su taylorjames.com. Abbastanza macabro ma di grande effetto. L’intenzione era quella di mostrare dolore e diciamo che ci sono proprio riusciti.


Video fotomontaggi

Questi video mostrano i passaggi che si sono resi necessari per riuscire ad ad ottenere l’effetto finale per questo fotomontaggio. Si nota tra i passaggi che si sono serviti di un software 3D per creare la forma delle mani e solo in un secondo momento sono state aggiunte con un software grafico alla fotografia originale.

Credits fotomontaggio

Titolo progetto: KALBITOR
Cliente: DYAX CORPORATION
Agenzia: GSW WORLDWIDE
Fotografia: L J HOPKINSON AND TAYLOR JAMES
Direzione creativa: TAYLOR JAMES
Produzione: TAYLOR JAMES

Altri 3 commenti su “L’arte del Fotomontaggio
  1. Web designer Lt ha detto:

    Geniale, grazie DESMM!

  2. Jenny ha detto:

    Molto impressionante, ma di grande effetto.. da proprio l’idea del “contorcimento” del male che si percepisce internamente.

  3. Marco ha detto:

    c’è un tutorial su come farlo sono fichissimi e ci vorrei provare

Segui Desmm
+ Segnala un
progetto
DesMM © 2002 - 2017 Design by Massimo Mastromarino.

Your Flickr on the Wall: Flickr gallery

Fatti stampare il ritratto tridimensionale