XCondividi su Facebook
XCondividi su Twitter
XCondividi su Google Plus
XCondividi su Linkedin
7Condividi su Facebook
14Condividi su Twitter
3Condividi su Google Plus
10Condividi su Linkedin

Edge: HTML5 secondo Adobe!

Edge è la risposta di Adobe alla continua ed inevitabile ascesa di HTML5. Già alcuni  si chiedono se Flash ormai sia superato da HTML5. Probabilmente in Adobe da tempo si saranno posti dei quesiti su come comportarsi davanti a questa imminente rivoluzione, ed inevitabilmente si dovranno adattare alle richieste del mercato. Probabilmente Edge, un editor HTML5, è la mossa vincente.
Già esistono convertitori di file Flash SWF in HTML5, wallaby di Adobe, ma anche Google vuole contribuire con Swiffy un altro convertitore FLAH to HTML5.

Un editor HTML5

Ma ora con Edge avremo la possibilità di realizzare animazioni HTML5 con un editor simile a quello che già in molti conoscono di Flash, quindi con una timeline, keyframe, motiont, rotazioni….
Adobe mette a disposizione un Preview gratuita di Edge installabile su Windows e su Mac, per poter procedere al download di Edge serve un account Adobe, l’iscrizione è gratuita. La demo di Edge sarà gratuita utilizzabile gratuitamente fino alla fine del 2011. Non perdete tempo!

Ecco qualche esempio di Edge direttamente dal sito di Adobe:

Una prova veloce di Edge

L’ho installato ed ho provato ad aprire Edge per creare la mia prima animazione HTML5, naturalmente molto banale, e molto semplice. Curiosando nel codice mi accorgo della presenza di jQuery probabilmente per garantire il funzionamento delle animazioni anche su browser obsoleti.

La pagina ufficiale di Edge:
http://labs.adobe.com/technologies/edge/

Una riflessione…

Secondo voi un editor HTML5 è un bene o un male? Questo dubbio mi è venuto quando ho ricevuto un riscontro da @Luglio7 su twitter.
Nella storia i vari editor che hanno aiutato a compilare codice spesso hanno contribuito a rendere il codice più pesante e pieno di errori, a partire dal Front Page, ma anche Dreamweaver ci metteva del suo.
Cosa dire del fatto che ultimamente sul web, la navigazione si è fatta più piacevole ed usabile, merito anche della quasi scomparsa dei menu animati tipici di Flash. Con Edge, o con qualsiasi altro Editor HTML5, rischieremo di rivedere animazioni che ci faranno impazzire?

Altri 11 commenti su “Edge: HTML5 secondo Adobe!
  1. Luglio7 ha detto:

    Prima di tutto grazie per la citazione, sono stato anche un po’ volgare stamattina :)
    Vorrei aggiungere la mia riflessione:

    Il web ha raggiunto un’ottimo stato negli ultimi anni, gli standard non sono più sulla bocca di tutti per il semplice fatto che sono un elemento del web design che si da per scontato. Concetti quali “semplicità” e “funzionalità” dovrebbero sempre essere alla base di un buon design (inteso come progettazione, non come studio grafico), per questo mi sono rallegrato del graduale abbandono di Flash, il quale ha aggiunto un livello di complessità non indifferente al mio mestiere preferito.

    La mia più grossa paura è che l’html5 faccia ricadere il web in nello stesso baratro in cui è caduto una decina – scarsa – di anni fa.
    Sia chiaro, adoro html5 e buona parte delle tecnologie da lei derivate, tuttavia non posso fare a meno di notare come alcuni pessimi design pattern stiano tornando quasi di moda nello sviluppo web.

    1.pulizia del codice: non so se avete dato un’occhiata a cosa genere il nuovo tool di adobe, vi consiglio di aprire firebug / web inspector e dare un occhio.

    2. tool proprietari: Adobe sviluppa programmi proprietari che costano una fortuna, le stesse soluzioni (Flash escluso e Photoshop parzialmente) sono disponibili gratuitamente o ad un prezzo decisamente inferiore, questa nuova soluzione di Adobe permetterà a molta gente che non ha voglia di studiarsi Javascript di generare codice sporco… gran bell’affare :)

    Prevedo una carrellata di presunti temi “premium” per wordpress con interi slider, loghi, menu sviluppati con questo fantomatico tool. Dobbiamo gioire ? Io ho un po’ paura, ma del resto Wp neanche lo uso :)

  2. Luglio7 ha detto:

    Ovviamente il riferimento a WordPress va letto in chiave “Cms più cool e fico del momento”.

  3. Sara ha detto:

    Edge per una come me può essere una scorciatoia molto invitante, conosco html mi piace molto, ma non ho ancora preso le misure di HTML5 e un po mi spaventa. Sono molto affascinata dai vari demo che ormai da tempo girano nel web, tanto più se gli esempi potranno rivelarsi utili.
    Html5 sarà meno ordinato dell’attuale html, in ogni caso sarà responsabilità dei web designer non ricadere in tentazione e creare pagine scintillanti,saltellanti, lampeggianti…

    Però Html5 è il futuro ed in qualche modo dovremo farcelo andar bene. A meno di qualche ripensamento con Html6 :D

  4. Luglio7 ha detto:

    La mia non voleva essere critica verso html5, la mia era una aperta critica verso il mal utilizzo di Html5.

    Tra l’altro mi è venuta in mente una cosa. Mi viene commissionato un lavoro precedentemente seguito da un altro developer: bisogna modificare uno slider sviluppato con Adobe Edge…. io non ho adobe Edge quindi apro il codice js generato e cerco di modificarlo.

    Dopo 10 minuti rifiuto il lavoro e faccio una pessima figura :)

  5. @Luglio7 In effetti Edge crea un file .edge probabilmente utile al software, diciamo che mettere mano nelle animazioni HTML non mi pare proprio immediato anche se il codice al contrario di SWF è visibile quindi rinuncerei a priori quel tipo di lavoro :D

    Concordo con le vostre osservazioni, anch’io sono molto distante dal dire di avere le capacità di mettere mano su HTML5, sopratutto su animazioni. Edge magari farà per me quanto hanno fatto anni fa, Dreamweaver e compagnia bella… un valido aiutino prima di passare definitivamente al codice scritto a mano.

    Mi dicono che con IE7 non funziona EDGE… oserei anche dire, cazzi di chi usa IE7 :)

  6. Daniele Alessandra ha detto:

    Condivido le preoccupazioni di Luglio7: l’ho provato ieri sera e un mio piccolo esperimento ha generato decine righe di codice, oltre ad incorporare jQuery 1.4.2 e jQuery Easing 1.3, e mi è parso abbastanza esagerato.
    Mi sembra una scorciatoia per chi non vuole o non è in grado di creare animazioni scrivendo codice, questo causerà inevitabilmente un’invasione di nuovi “Ueb Duepuntozero Desàiner”, e non è esattamente di questo che il web ha bisogno.

  7. Allora vi facci una domanda provocatoria, nel caso EDGE riuscisse a generare un codice perfetto, leggero ed ordinato, in ogni caso sarebbe una scorciatoia mal vista?

  8. Daniele Alessandra ha detto:

    @Massimo, nel caso in cui Edge riuscisse a generare un codice perfetto sarei il primo ad utilizzarlo, ma non escludo di utilizzarlo comunque, anche un codice non perfetto sarebbe utilissimo in alcuni casi.

    Le scorciatoie sono una mano santa in ogni lavoro, tutti noi apprezziamo il “riempimento in base al contenuto” di Photoshop CS5 che ci risparmia ore di “timbro clone” e “pennello correttivo”, anche jQuery stesso non è altro che una scorciatoia che ci permette di realizzare in pochi secondi un’animazione o una chiamata asincrona senza doverci più preoccupare della compatibilità tra browser.

    Una scorciatoia non può mai essere mal vista, in quanto ci fa risparmiare tempo e denaro, e se un giorno uno strumento dovesse essere in grado di compiere tutto il lavoro da solo, sostituendo la figura dello sviluppatore, sarebbe quest’ultimo a doversi aggiornare per rimanere sul mercato. Credo che stesse in questo la tua provocazione, ovvero “critichiamo Edge perché potrebbe portarci via il lavoro”, non si tratta di questo.

    La preoccupazione reale è che il web torni a popolarsi di “brutte cose belle”, concetto assimilabile ai popolarissimi siti in flash, realizzati da sviluppatori improvvisati che con due animazioni incantano il cliente vendendogli un prodotto che si muove, ma che non ha sotto nessuna analisi, nessuna considerazione per l’usabilità, per l’accessibilità, per il SEO. Il risultato finale è che i pochi sviluppatori realmente skillati avranno perso tante cose:
    a) avranno perso il cliente, perché invece di rivolgersi a un professionista questi ha affidato il lavoro a qualcuno che lo faceva pagare meno, spesso senza sapere esattamente cosa stava facendo.
    b) avranno perso credibilità, perché nel momento in cui il cliente si renderà conto dei limiti del prodotto che ha acquistato (e che lo sviluppatore improvvisato non aveva previsto) si convincerà di essere stato truffato e del fatto che tutta la categoria di web developer è fatta di gente della stessa pasta.
    c) avranno perso autonomia, perché il cliente farà continuamente paragoni tra il prodotto che un professionista gli sta offrendo (magari utile, ben progettato e adatto alle esigenze) e il prodotto di un concorrente, ricco di fronzoli inutili e consegnato in soli due giorni.

    Quindi ben vengano nuovi strumenti, che possono rendere più facile il lavoro di ogni professionista, ma attenzione a quegli strumenti troppo facili da usare, perché possono indurre molti sprovveduti a improvvisarsi professionisti… è già successo in passato.

  9. Ho fatto bene a provocare, grazie per l’analisi che hai lasciato.
    Io da un certo punto di vista però vorrei essere più ottimista, mi aspetto che
    in futuro il cliente riesca a valutare l’importanza del suo lavoro così da capire a chi rivolgersi. Riuscendo così a ben ad equilibrare [richieste dei clienti] con [competenze + capacità] dei developer.
    Così da lasciare spazio a chiunque sia professionisti che principianti che in futuro potranno imparare e diventare a loro volta professionisti.

    Anche perchè io non vedo il problema se uno dice di essere capace si fa pagare poco ma poi il risultato è scadente, di conseguenza il cliente si rivolgerà sicuramente ad uno più bravo.
    Poi se ci sono quelli bravi che si fanno pagare un cazzo li prendiamo a sberle!! :P

  10. Fabio ha detto:

    Concordo con quanto si dice per il fatto che c’è il rischio che torneremo ai tempi dell’avvento di flash con siti pieni di fronzoli animati..io non so non è che questo HTML5 mi convinca non voglio fare il pessimista ma com’è il web oggi intendo i design puliti e allo stesso accattivanti va benissimo secondo me.Non mi riferisco al fatto che preferisco Flash assolutamente io odio i siti in flash..eccetto per qualche caso raro ma usato con decenza.Ripeto ad oggi con xhtml, css , e framework js per me si potrebbe rimanere così.
    @Massimo Sarebbe bello davvero se tutti i clienti avessero la decenza di valutare l’importanza dei loro progetti anzichè cercare il modo più economico e veloce con il risultato di un lavoro alla “menefrego”

  11. Siti Web Udine ha detto:

    Positiva o negativa questa corsa di Adobe?
    Il flash era deleterio..HTML5 non deve essere il nuovo flash!
    speriamo anche che i gusti della gente siano cambiati!

Segui Desmm
+ Segnala un
progetto
DesMM © 2002 - 2018 Design by Massimo Mastromarino.

AVOS sostituisce Delicious

Your Flickr on the Wall: Flickr gallery