Aumentare guadagni AdSense con Black List

Per chi ha potuto assaporare l’odore della moneta verde offerta da Google, riesce ad avere un solo obbiettivo aumentare sempre più i guadagni provenienti da questo circuito. Naturalmente sto parlando di AdSense, e come è noto un buon posizionamento degli annunci, per renderli visibili, ed un aumento di visitatori validi alle vostre pagine porta senza dubbio un aumento delle prestazioni. Ma qualcuno ci vuole dire che per poter aumentare i guadagni con AdSense, è possibile scegliere anche un’altra strada…

ads black list


Si tratta di una possibilità che sinceramente non trovo molto elegante, e non penso neanche che con i siti in italiano possa funzionare al meglio.
Sito: http://www.adsblacklist.com/

  • Poco elegante, perchè si tratterebbe di non far comparire alcuni annunci, più precisamente quelli che pagano di meno, sfruttando il meccanismo offerto da AdSense stesso “anti concorrenza” (che si trova sotto Impostazioni AdSense->Filtro degli annunci della concorrenza). Questo non permetterebbe ai siti presenti nella Black List di inserire annunci nelle vostre pagine.
    Ad essere esclusi dalle vostre pagine, sarebbero gli annunci dei siti più “taccagni”. In pratica coloro che inseriscono alle proprie parole chiave su AdWords, valori compresi tra 0.01$ e 0.05$
  • Poco funzionale in Italia perchè se si prova a fare la richiesta di scansione dei propri contenuti, gli unici annunci che ti consigliano di filtrare sono in lingua estera. Quindi solo per il fatto che sulle nostre italo pagine escono italo annunci, non potrà funzionare.

Tratto da tagliaerbe.blogspot.com:
Inserendovi l’URL del proprio sito e le keyword che lo contraddistinguono, e cliccando su “Get Black List!”, è possibile ottenere una lista dei siti da inserire immediatamente nel Filtro degli annunci della concorrenza di Google, eliminando quindi la pubblicazione degli annunci che pagano pochi centesimi: come conseguenza, si dovrebbe ottenere un sensibile incremento delle proprie entrate AdSense.
Tale tecnica è consentita da Google?
Secondo le FAQ di AdsBlackList.com, parrebbe proprio di si (eccovi la domanda e relativa risposta:
Will Google ban me if I use AdsBlackList? NO. It’s your legal right to be able to edit your Competitive Ad Filter, re-edit it and do it all over again. By carefully reading Google AdSense policy and terms of use, we’ve found no rule or policy which is against using this type of site/service).

Il servizio pare sia consentito da AdSense. Vi invito comunque ad avere ulteriori conferme chiedendo alla valida assistenza AdSense.

Via tagliaerbe.blogspot.com

Tags:

16 thoughts on “Aumentare guadagni AdSense con Black List”

  1. ebbene sì.. in quanto il filtro annunci è fatto per filtrare la concorrenza nonché gli annunci non desiderati e non pertinenti…detto ciò… è detto tutto.

  2. Io l’ ho provato, con annunci sul turismo in italiano e restituisce risultati di siti in Inglese, che sul mio sito nemmeno compaiono…
    mbà… funzionerà?!

  3. te lo dico già io prima di vedere i risultati,
    non penso funzionerà, come già lo segnalavo nell’articolo stesso.
    Penso funzioni nel caso abbiate un sito in inglese, ma non ci metterei la mano sul fuoco 🙂

  4. Effettivamente il sito non funziona per ora, pare che sia solo per i betatester… per quanto riguarda l’utilità:

    Magari è molto bassa per i siti italiani…

    Magari perde ancora un pochetto valore da quando sono stati banditi gli MFA…

    Ad ogni modo, sicuramente zero non è. IMHO

  5. Cmq Anch’io come l’ho specificato nell’articolo, nel nostro paese, non può funzionare… anche se l’idea non è del tutto sbagliata.
    Tu hai risposto alle domande dell’ultimo sondaggio AdSense che arriva per posta se l’hai accettato?
    Questa volta le domande erano davvero interessanti potrebbero lasciar presagire anche una maggiore gestione degli annunci che appariranno sui nostri siti. Naturalmente erano solo domande e quindi nulla di certo.

  6. Io ho un sito in inglese di giochi free e spesso le pubblicità pagano una miseria 1, 3, 5 centesimi… lo provo perche e’ frustrante avere 1% di CTR con questi guadagni…

  7. Ciao Ragazzi, una cosa non mi è chiara, come faccio a capire quali sono gli annunci che mi danno minori pagamenti?
    Altra domanda, non ha a che fare con gli adsense: è possibile crawlare i siti internet di aziende presenti sul web prendendo dati anagrafici e keyword per la classificazione dei servizi e associarle alle aziende stesse e creare una sorta di pagine gialle? Esiste un motore gratuito che faccia questo crawling e il mach con le keyword trovate sui siti?

    grazie,
    Ciao

  8. Pingback: Google adsense e contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.