Excom [Extreme Communication] Down

Questo che vi sto per documentare è l’incubo che stanno vivendo molti utenti, che sono hostati o hanno presso di Excom (Extreme Communication) dei server. Le testimonianze in rete hanno fatto davvero scaldare gli animi in quanto si tratta di un disservizio di notevole spessore…

excom

I fatti
l’ISP Extreme Communications, www.excom.it è accertato che sia down dal 15/02/06 sera. Al momento non si sa ancora con certezza se e quando tornerà online; con i suoi DNS resta isolato un numero imprecisato di siti, valutabile in diverse centinaia.

I commenti
I commenti degli utenti oscurati dal down sono raccolti in Gruppi Google:
http://groups.google.it/group/it.lavoro.professioni.webmaster/bro…

e sul Forum Prozone:
http://www.prozone.it/forum/index.php?act=Post&CODE=02&f=2&t=1148

le aspettative
Se le ipotesi circolanti in merito al ristabilimento della connettività verranno confermate nei fatti, potrebbe trattarsi del più lungo downtime dei tempi recenti, se non in assoluto. Infatti, a seconda dell’interpretazione dei tempi previsti, secondo comunicati diramati dall’ISP stesso, potrebbe trattarsi di giorni, ma anche di settimane.

le ipotesi
Le ipotesi sono diverse tutte da accertare nessuna sicura, ma è insistete la voce che reputa alla base dei problemi di EXCOM, un mix tra problematiche amministrative e problemi di salute avuti da un a pedina fondamentale nell’aiuto tecnico della gestione dei server.

I comunicati ufficiali
Per comunicare con i propri utenti EXCOM ha scelto di lasciare un post su Prozone.it, il forum legato a Tophost, ma che si occupa in generale del mondo dell’hosting.
Ecco il comunicato rilasciato.

11 thoughts on “Excom [Extreme Communication] Down”

  1. Sono anch’io un utente excom e sinceramente mi sono stufato!! Dopo due mesi di problemi con la connettività ora si arriva a più di 4 giorni di siti non raggiungibili!!!! Cambierà sicuramente hoster almeno x il server che ho presso di loro!! Non si può interrompere la connessione ad un server senza preavviso e chissà quali danni avrà provocato ciò specialmente x il mio caso dato che alle 17.58 (ora in cui è andato down la rete excom), io stavo rebuild completo del kernel del sistema operativo e quindi il server nn si riavvierà più dato che avevo cancellato le immagini di boot!! Che dire….mi sono proprio stufato :-@!!!

  2. Per amore della cronaca volevo precisare che il portale http://www.prozone.it e’ totalmente indipendente dal provider Tophost.

    Noi della Tophost, quale provider siamo forse i primi che hanno scommesso nella bonta’ del progetto che sta’ portando avanti http://www.prozone.it, ossia quello di creare un polo informativo sull’hosting obiettivo e professionale.

    Grazie.

  3. Io su Prozone.it ci vedo un punto di riferimento per l’hosting in generale, non riesco a distaccarlo completamente da tophost, ma a quanto sono riuscito sempre leggere nei contenuti di Prozone.it posso affermare con certezza la presenza di un informazione precisa e mai di parte.
    Questo sono certo che è nei vostri obbiettivi e sarete premiati sempre più per la serietà che dimostrate nel vostro lavoro.

  4. Ecco il nuovo comunicato di excom lasciato su http://groups.google.it:

    Gentili Clienti,
    visti i numerosi inviti a diramare un nuovo comunicato, ci troviamo a
    fornire un breve aggiornamento sullo stato dei lavori.

    Attualmente i tecnici della Extreme Communications sono al lavoro per
    ripristinare i servizi in una struttura di Roma, come precedentemente
    comunicato. Indicativamente contiamo di ripristinare la visibilità
    entro la mattinata di martedì (includendo i tempi tecnici di
    aggiornamento del DNS).
    Verranno fornite esaustive informazioni in merito all’intera vicenda
    non appena il problema sarà definitivamente risolto.

    Vi invitiamo ad ignorare qualsiasi notizia appresa per vie secondarie
    ed a considerarla non ufficiale. Attualmente sono stati diffusi 3
    comunicati, compreso il presente, pubblicati sul forum Prozone.

    Teniamo a ricordare che l’integrità delle informazioni presso i server
    e le unità di immagazzinamento dati è garantita, nessun dato è stato
    compromesso.

    Rimaniamo a disposizione per qualsiasi informazione.

  5. I clienti excom possono, da pochi minuti, rivedere i propri siti online. Da quello che ho potuto appurare, solo i siti statici sono operativi. Quelli dinamici che usano database sono ancora fuori servizio, dovuto probabilmente a configurazione ip server db. Il sito di excom risulta ancora irraggiungibile. Massimo sabato è previsto il completo reload di tutti i domini

    Speriamo bene 😀

  6. Vorrei dare un’occhiata al contratto commerciale fatto ai clienti di ExCom, sono curioso di vedere come si fa a vendere agli altri ciò che non si acquista….. (paga) sopratutto come si fà credere ancora a babbo natale e la fata turchina.

    Ho letto i post sul forum e mi sono piegato dalle risate, altro che datacenter, server, staff, prestazioni etc….. ma come si fà…. a raccontare tante buffonate…..

  7. Ciao angelo,
    non li invidio affatto è una situazione molto difficile la loro, ed anche ad uscirne rimarrà a loro una grossa cicatrice indelebile..
    La fuga dai loro sistemi in questo momento sarà in massa e le entrate avranno un calo deciso.
    Solo con in fatti ora ne potranno uscirne. Presso di loro ho due domini parcheggiati e non ancora usati.. quindi la bufera, mi è scivolata addosso senza provocarmi disagi, ma chi i disagi li ha sentiti, se mai avranno fiducia in loro nel futuro, spero che vengano premiati con i servizi di cui ne pagano le spese, esattamente come succedeva fino a non più di 4/5 mesi fa.
    A parere di molti ed anche dei più delusi, le capacità le hanno. Anche i più incazzati sostengono che spostare un data center riconfigurarlo e farlo partire in 8 giorni, non è un impresa semplice.

    Hai ragione sui forum me la sono spassata Anch’io!!
    Ma un augurio di trovare la serenità glie lo faccio comunque, Poprattutto per dare speranza a chi continua a dare loro fiducia.

  8. Ok, è chiaro che le cose accorse non fanno piacere, ma diciamo la verita e smettiamola di raccontare stroXXate ai piu piccolini, ma quale datacenter, struttura, staff, etc..etc…

    L’unica cosa che ha fatto e portare a roma que i 7/8 pc assemblati a mo di server (altra stroXata) prima che glieli buttassero dalla finestra quelli di RETELIT…. altro che chiacchere…..

    nemmeno l’occhi per piange….. guarda la visura CCIAA della Excom e medita!

  9. Su Prozone, il forum citato nell’articolo, hanno discusso molto di questo caso ma anche di molti altri… troverai anche l’idea di partenza per creare un iniziativa che potrebbe aiutare chiunque a muoversi nel mare di hoster. Il principio si baserà sul monitoraggio dei server utilizzati dai rivenditori.. così da creare uno strorico dati e poter confrontare prezzi servizi ed operatività del servizio.

  10. Stanchi di aspettare per settimane….
    senza risposte e con i siti bloccati

    abbiamo pensato di impiegare il tempo,
    riservato alla cura dei siti,
    scrivendo in questo forum.

    C’è gente che lavora dalle 16 alle 18 ore al giorno
    in internet….
    ed ha i siti bloccati da settimane…

    C’è gente che vi lavora meno….
    ed ha i siti funzionanti…..

    Prego commentare….
    l’unione….da sempre…è la forza…..

    —————-
    Tutto questo dopo avere usato pazienza per mesi…
    settimane….
    dopo aver perso soldi…..
    ———————————

    Grazie a tutti!

    —————————-
    Faccio notare che questo modo di procedere oltre ad essere pacifico,
    NON è offensivo ed E’ utile perche dimostra quanto
    tempo….perso…..da parte nostra…
    da parte dei moderatori….
    da parte di tutti…….
    e se impiegassimo tale tempo per fare qualcosa di piu utile?

    Sembra stupido ma…basta chiedercelo!
    —————————-

    All’Attenzione di EXCOM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.