Google Drive in arrivo?

Google non ha mai visto di buon occhio, l’utilizzo dei propri Hard Disk a scopi personali di file back-up online. In passato vi ho parlato di Gdrive un’ applicazione, non ufficiale, che collegandosi tramite il vostro account Gmail, permette l’utilizzo degli oltre 2 giga e mezzo (in continua espansione), utilizzandolo come fosse un Hard disk con tanto di icona di Drive esterno nelle risorse del computer sul vostro sistema Windows…

gdrive hard disk google

A mio avviso è scontato che prima o poi Google stesso, proponga questo tipo di servizio, consentendo gli account Google a caricare file direttamente da un interfaccia online, e sembra che il momento stia arrivando. Du blog.outer-court.com si possono trovare immagini di uno studio di una possibile interfaccia di questo servizio online, dal nome ancora incerto.
I nomi più probabili sono:
Gdrive, Google Files, Gfiles, Google Store, Google Zone, Google Data, Gvault, G:, or Google Storage.

Questa è l’indirizzo dell’immagine ricavata dal blog, analizzando l’immagine sembra un po fittizia, soprattutto sulla barra di sinistra, dove è evidente che l’immagine è stata slargata con un editor di immagini.
http://blog.outer-court.com/files/google-wishlist/google-drive/main-large.png

A dire il vero io, e come me penso altri, utilizzo una sorta di Hard Disk Gmail, allegando il file in una bozza e salvandola. L’unica preoccupazione che bisogna avere, è quella di non mettere l’indirizzo di spedizione!

8 thoughts on “Google Drive in arrivo?”

  1. Bella notizia 🙂 sarebbe veramente utile, che proponessero direttamente loro un servizio gdrive. In fondo chi userà mai 3 gb di spazio per le sole mail?

  2. Pingback: Internet News » Google Drive in arrivo?

  3. Lordmarin, posso assicurarti che 3 gb di spazio per sole mail le occupo alla grande. Logicamente per chi manda mail di solo testo, lo spazio risulta quasi infinito; ma per coloro che mandano allegati piuttosto pesanti l’hard disk si riempirebbe molto in fretta.
    Quello che mi rende titubante è che tutto è su un server online. Ovviamente è il rovescio della medaglia: basta valutare se “il gioco vale la candela”.
    Personalmente, data l’importanza delle mail che spedisco, preferisco investire su un disco esterno dedicato ai back-up delle mail.

  4. Tempestivo come pochi! Poche ore fa sono emerse le prime conferme di GDrive (che sulla barra degli indirizzi GMail viene indicato come Drive). Inizialmente per pochi eletti (al solito) sara’ reso via via disponibile ai piu’ e infine a tutti.

    Dettagli su Google Blogoscoped e Googlified. Io faccio da eco in italiano per puro caso 🙂

    C’e’ gia’ anche il blog ufficiale…

    Ciao, f.

  5. Pingback: Google Drive e GoOSe? at Boliboop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.