Opacità degli elementi con CSS

Sui CSS non si smette mai d’imparare. Sono davvero tanti gli effetti realizzabili, tra i più interessanti posso menzionare la possibilità della regolazione dell’opacità degli elementi presenti in una pagina HTML. Porgo alla vostra attenzione un davvero vasto tutorial, intuitivo e con diversi esempi, sulle possibilità d’utilizzo di quest’interessante tecnica. Questo corso è reso ancor più utile dall’interesse verso i veri comportamenti di questi CSS su vari browser.
http://www.mandarindesign.com/opacity.html

opacità css

7 thoughts on “Opacità degli elementi con CSS”

  1. Diciamo che nell’articolo c’è più di quanto sia necessarrio…anzi, il necessario sarebbero tre semplici righe di codice…

  2. Si è davvero comodo per alcuni effetti ma..c’è sempre un ma:
    primo, non è supportato da IE e questo toglie un buon 60% dei visitatori che se accorgerebbero e secondo purtroppo non è stato ancora accetta dal w3c compromettendone la validità del css.

    Senti, ti piacerebbe collaborre a un grande progetto che sto creando un blog molto esteso che tratterà tutti i temi caldi del web design (niente tutorial di photoshop o roba del genere) si parlerà di accessibilità, usabilità, webstandards, ecc (un mistro fra A List Apart, 456bareastreet e Bite Size Standards) ? Visto che non voglio spammare se 6 interessato contattami via email che ti dò più info.

    ps: ovviamente l’invito è esteso a tutta la comunità di questo stupendo sito, è richiesta solo una buona esperienza nel settore e saper scrivere bene.

    Cordiali Saluti

  3. E chi l’ha detto che con Explorer non funziona? Anzi, l’opacità nasce come dichiaraione proprietaria di IE, sono gli altri che poi si sono adeguati…l’unico che non lo supportava era Opera, ma dalla versione 9 hanno aggiunto il supporto. Per quanto riguarda la validazione quello si, è vero, non è ancora stato inserito tra le direttive del W3C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.