Truffare su Adsense: Click rubati

Da qualche tempo sto seguendo un argomentazione, a me molto cara, su Punto-Informatico. L’argomento tratta delle problematiche legate ai click fraudolenti sul circuito contenuti di AdSense. I primi a sollevare il problema, in quanto sono i primi ad accusarne gli effetti sulla propria pelle, sono gli investitori…

truffare AdSense

Chi investe in pubblicità attraverso il circuito AdWords di Google e sceglie l’opzione “Rete dei siti di contenuto” avrà la possibilità di ampliare notevolmente le proprie possibilità di visualizzazione del suo sito, in quanto il servizio è legato ai contenuti di AdSense utilizzato sempre più dai webmaster di tutto il mondo. Ma quast’opzione può mettere a repentaglio il proprio investimento, vistosi chè qualche pubblicatore AdSense tenta di alterare a proprio favore i guadagni AdSense, mettendo così in cattiva luce la reputazione ed il valore del servizio di Google.

Google si impegna ogni giorno sempre più ad evitare che questo avvenga, rimborsando come primo intervento, gli investitori AdWords, ma soprattutto investe forze e lo farà sempre più per intervenire contro chi pratica questi gesti. Ora non più possibile truffare AdSense tramite sistemi automatizzati.

Voglio ricordare a chiunque gli venga in mente di utilizzare questi metodi truffaldini, che nel momento in cui Google li “catterà”.. come prima cosa potranno dire addio alla possibilità futura di ottenere guadagni tramite questo valido sistema di pagamento vista la cancellazione dell’account, e come secondo punto rischiano anche delle grane legali in quanto si è sotto scritto ad un contratto che lo specifica bene.. e scappare sarà difficile visto che sono in possesso dei vostri dati.

Penso che, in futuro se il fenomeno continuasse a verificarsi, potrebbe mettere a rischio il sistema, arrecando notevoli svantaggi anche a chi con AdSense ci guadagna onestamente offrendo un servizio corretto. Questo non mi sta bene.

Articoli correlati:
http://punto-informatico.it/p.asp?i=58348
http://punto-informatico.it/p.asp?i=58270
http://en.wikipedia.org/wiki/Click_fraud

11 thoughts on “Truffare su Adsense: Click rubati”

  1. Hai perfettamente ragione DesMM , speriamo che in futuro nessuno si permetta di violare le regole stabilite da google, andremmo a perderci anche noi.

  2. Io un tempo avevo adsense sul mio sito, ma qualche simpaticone cliccava e alla fine sono rimasto escluso senza voler recare danno una società che ritengo validissima, vana è stata la mia richiesta dell’ip o di chi cliccava in continuazione su determinati annunci. Fatto sta che il sistema adsense non lo considero un metodo sicuro di guadagno perchè chiunque può screditare in ogni momento l’onesta del proprietario del sito web.

  3. Mi spiace tanto SIDOLI,
    In compenso io non rischio molto in questo periodo, visto che ho davvero un click/percentuale bassissimo. Non so se dovuto proprio a questo fatto, avranno magari alzato la soglia di click fraudolenti facendo passare per fraudolenti anche chi non lo sono. Vedremo.
    Cmq ti faccio sapere che esistono degli altri che fanno o che faranno in futuro un servizio di annunci simili a AdSense.
    Uno è http://publisher.yahoo.com/ anche se per ora mi pare che gli annunci siano in inglese e per potersi iscrivere bisogna avere un sito che abbia attorno alle 2000 visite uniche giornaliere (ma sono dati di cui non sono molto certo).

  4. ma tu des riesci a guadagnarci qualcosa con questi google adsense? sto cercando in giro un pò di statistiche di guadagni per siti medio-piccoli ma non trovo niente..

  5. Anche a me è successo di venire cancellato da adsense perchè qualcuno si divertiva a cliccare sulla mia pubblicità!!!

    Ho provato in tutti i modi a farlo capire a google, ma… niente!!!

  6. L’avevo già sentita questa storia dei clicks fraudolenti a siti “rivali”. A quanto pare in molti casi Gg è vulnerabile e molto…
    Cmq spesso dopo richiesta di inclusione il sito viene riammesso (spesso ma non sempre) mah!

  7. Ciao a tutti, mi chiamo Moreno, sono un giornalista e sto completando un’inchiesta per un magazine mensile di informatica sulle “luci e ombreâ€? di Adsense. Sto raccogliendo tra l’altro le testimonianze dei publisher che ritengono di essere stati “bannatiâ€? ingiustamente. Se volete scrivetemi la vostra esperienza, o altri disguidi che avete avuto con Adsense, a questo indirizzo info@soppelsa.it. Posso pubblicarla in forma anonima o con un nickname a vostra scelta, se me lo chiedete, ma devo avere gli estremi (nome, cognome, città e indirizzo di posta valido) dei casi che pubblicherò. Grazie!

  8. Per essere ammessi du Yahoo, ci voglio almeno, ripeto almeno : 2 milioni di pagine viste al mese.

    Alternativa…non per tutti putroppo

    Putroppo di servizi di affiliazioni, corretti, seri, con buone percentuali di guadagno e soprattutto, educati ed umani nel dialogo con la persona, cosa fondamentale in una società civile, (per chiarire qualsiasi tipo di problema), oggi non c’è ne sono.

    Saluti

  9. Salve a questo punto inizio ad avere un pò di paur visto che il mio sito è nato solo da due giorni e non si sa come ho già ricevuto una 20 di click,,,,,,, dite che mi banneranno?? 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.